Assicurazioni CASA e FAMIGLIA



Le tematiche riguardanti la salute del nucleo familiare, la casa, i viaggi all’estero e gli animali domestici sono tutti aspetti che possono provocare danni a terzi che necessitano di risarcimento. A tal proposito vengono in aiuto le polizze di responsabilità civile: generalmente viene stipulata la cosiddetta R.C. famiglia che copre tutti i danni provocati dai membri di una famiglia a terze persone. Nello specifico, questa polizza tutela il nucleo familiare (compreso il personale domestico) da tutti i danni provocati a terzi durante lo svolgimento di attività non lavorative, ad eccezione dei danni provocati alla guida di veicoli per le quali esistono già polizze specifiche.

Per ciò che concerne l’abitazione, invece, se questa è in condominio con altre abitazioni, l’amministratore potrà stipulare una polizza globale fabbricati allo scopo di proteggere gli spazi comuni, gli appartamenti privati e i danni contro terzi. A ciò possono essere aggiunte le polizze furto, incendio e quelle per la tutela giudiziaria in caso di controversie legali riguardanti la propria abitazione.

Per quanto riguarda la tutela del patrimonio familiare, esistono polizze che risarciscono spese sanitarie impreviste, presso strutture private, in Italia o all’estero, e per necessità diagnostiche o preventive.

Ci si può anche assicurare in caso di viaggio, per tutelarsi da spese sanitarie improvvise, smarrimento di bagagli e responsabilità civile.

Esiste inoltre la polizza assicurativa sui titoli di proprietà che tutela in tutte quelle situazioni nelle quali viene impedito di entrare in possesso di una casa regolarmente acquistata.

In ultimo si citano le polizze per gli animali domestici. Esistono razze per le quali, considerata la potenziale pericolosità, la polizza di responsabilità civile è già obbligatoria, ma in altri casi essa può essere d’aiuto per la copertura, ad esempio, delle spese veterinarie.

RC Auto: più di 8.000 richieste nell’ultimo anno per assicurare auto di lusso online



Contrariamente agli stereotipi più comuni, non necessariamente possedere un’auto di valore implica per il proprietario il pagamento di una spesa elevata per l’RC Auto. Per sottoscrivere la polizza, soprattutto se la si cerca on line basterebbero poche centinaia di euro. Sono, infatti, sempre di più gli automobilisti che eleggono il web come miglior mezzo per la ricerca dell’assicurazione auto più vantaggiosa, anche per le auto sportive da sogno.

I dati: le auto di lusso si assicurano on line

Secondo una recente analisi del comparatore leader del settore, Assicurazione.it, sono state più di 8.000 le richieste di preventivo fatte negli ultimi 12 mesi per assicurare vetture di alto valore economico immatricolate nel nostro Paese.

Sottoscrivere l’assicurazione auto on line per una super sportiva quanto costa?

Assicurazione.it ha preso in considerazione i profili di un guidatore 35enne e 45enne, lo ha immaginato residente a Milano, o a Roma o a Palermo e al volante di macchine decisamente fantastiche: Ferrari, Porsche, Lamborghini, Aston Martin, Maserati o Bentley.
È emerso che, per assicurare online una Ferrari California del valore commerciale di 165.000 euro, se si vive a Milano, bastano appena 295,42 €. Il prezzo sale leggermente se chi assicura la Ferrari abita a Roma (352,38 €) e raddoppia se invece il conducente risiede a Palermo (677,18€); pur con le debite differenze, quindi, è evidente che se si considera il valore dell’automobile la cifra è davvero conveniente.

Auto di estremo valore abbiamo detto, quindi chi le possiede penserà, giustamente, anche ad assicurarle contro il furto. Qui arriva l’inghippo: quasi nessuna compagnia accetta di assumersi il rischio di tutelare dai ladri un’auto così appetibile, e anche se lo fa pone alcuni limiti.

In primis, il prezzo della polizza varia, includendo oltre l’RC anche la copertura contro furto e incendio, arrivando quasi a decuplicare il valore: caso limite, a Palermo, dove nessuna delle compagnie prese in esame assicura questi veicoli per il furto.

Forse non c’è da preoccuparsi troppo: solitamente queste macchine da mille e una notte dormono in un comodo e sicuro garage.

Assicurazione per le moto



Per circolare con motoveicoli o ciclomotori è obbligatorio stipulare una polizza Responsabilità Civile, per essere tutelati in caso di danni provocati a terze persone, come avviene per gli autoveicoli.
E’ inoltre possibile usufruire di coperture accessorie, scelte facoltativamente dall’assicurato, che consentono di avere delle garanzie specifiche all’interno della polizza, come avviene con la Kasko quando l’assicurato ottiene un risarcimento in caso di danno al motoveicolo dovuto a propria responsabilità, oppure è il caso della garanzia aggiuntiva furto e incendio.

Come per le auto il sistema tariffario può prevedere una formula a tariffa fissa (meno diffusa) ed una bonus/malus, che permette con il passare del tempo ai motociclisti più virtuosi di conquistare la classe di merito più vantaggiosa, e quindi di avere una riduzione del premio da pagare (salvo aumenti tariffari da parte della compagnia!!!).

Alcune società di assicurazione offrono dei contratti in cui la durata può essere annuale, semestrale o addirittura temporanea, stabilendo in questo caso un periodo minimo di copertura (ad es. di 3 mesi). Altre invece vincolano l’utente a stipulare soltanto contratti annuali.

E’ opportuno precisare che ciclomotori e motoveicoli appartengono al settore V, per cui in base al decreto Bersani è possibile utilizzare la classe di merito dell’uno per assicurare l’altro e viceversa, quando ne ricorrono i presupposti.