Regolamento Ivass n°8/2105: il settore assicurazioni apre alla rivoluzione tecnologica



Pec e firma digitale assicurazioniCome migliorare i rapporti tra clienti e assicurazioni? Seguendo l’onda dell’innovazione tecnologica. L’Ivass, Istituto di Vigilanza sulle assicurazioni, ha recentemente emanato un Regolamento (Reg. N°8 del3 marzo 2015) che introduce importanti modifiche nell’ambito delle comunicazioni tra compagnia ed assicurato. Dopo una consultazione con Ania, l’Ivass ha ritenuto opportuno avviare una “digitalizzazione” dei rapporti nel settore assicurativo, introducendo in particolare l’obbligo, da parte delle imprese assicurative e degli intermediari, di dotarsi di posta elettronica certificata (pec) e di utilizzare la firma elettronica avanzata.

L’utilizzo della pec e della firma digitale è già richiesto anche ai cittadini per rivolgere domande ed avviare diversi procedimenti presso la pubblica amministrazione. Chi appartiene ad enti, società, associazioni e ordini di categoria, ha già la possbilità di ottenere questi strumenti gratuitamente, mentre gli altri cittadini devono acquistare i pacchetti di comunicazione e certificazione elettronica altrove (anche sul web) oppure richiedendo alla Usl la Carta Nazionale dei Servizi.

Utilizzare la posta certificata e la firma digitale nell’ambito dei contratti delle assicurazioni significa snellire le procedure, accorciare i tempi di apertura delle pratiche ma anche gestire comodamente da casa i rapporti con la propria compagnia. Un passo avanti in questa direzione è già stato fatto dalle assicurazioni online, imprese che gestiscono “dalla culla alla tomba” il contratto via web: dall’acquisto della polizza (Rc auto oppure Rc moto, ma anche assicurazioni casa e vita) alla sua stipulazione fino alla consegna della documentazione.

Chi confronta i preventivi e acquista l’assicurazione online ha la possibilità inoltre, di inviare via web o via smartphone la denuncia di sinistro, o ancora, modificare le condizioni di polizza. Sul portale di SosTariffe.it ad esempio, per chi fosse in cerca di una nuova assicurazione, è possibile confrontare diversi preventivi auto in pochi minuti e scovare l’assicurazione più conveniente.

Il Regolamento Ivass n°8/2015 ha da ultimo introdotto ulteriori norme, rispetto a quelle sopra citate.  Le assicurazioni dovranno predisporre strumenti di pagamento elettronici (anche nella forma online) senza spese a carico dell’assicurato e trasmettere documenti e comunicazioni tramite posta elettronica. Naturalmente, alle disposizioni presenti nel regolamento Ivass dovranno conformarsi le assicurazioni, ma di riflesso, il processo di innovazione tecnologica coinvolgerà anche i primi interessati, ovvero gli assicurati.