Il CID, a cosa serve e come compilarlo in modo corretto



Il CID è un modulo di constatazione amichevole per sinistri stradali che viene sottoscritto congiuntamente dalle due parti coinvolte nell’incidente. Seguendo questo iter i contraenti coinvolti accelerano i tempi di risarcimento rinunciando di fatto al procedimento di liquidazione previsto dal decreto legge 23 dicembre 1976 n. 857 (divenuto poi legge 39 del 26 febbraio 1977 ).

Il CID non prevede limiti di valore ed ha tempi di risarcimento molto ridotti:

  • il veicolo viene sottoposto a perizia entro 10 giorni ed entro 15 giorni da tale perizia l’assicuratore provvederà al risarcimento della parte lesa;
  • se vi è un danno fisico il risarcimento deve avvenire entro 30 giorni dalla data di consegna dei referti medici.

Si può ricorrere al CID solo se l’incidente coinvolge due veicoli ed esclusivamente per danni materiali o danni fisici ai conducenti di lieve entità.

Ma vediamo nel dettaglio come compilare tale modulo, servendoci di un’utile infografica illustrata da simpatici personaggi:

Visualizza la versione in alta risoluzione

Il CID è stato sostituito dal CARD (Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto) a partire dal 1 febbraio 2007 mantenendo comunque le stesse caratteristiche descritte in questo articolo.



Fai conoscere questo articolo:


    Lascia un commento

    *