Posts tagged: guida compilazione cid

Come si fa la constatazione amichevole

Compilazione constatazione amichevole cidLa constatazione amichevole è un modulo prestampato, fornito agli automobilisti dalla propria compagnia assicurativa che può essere scelta, facilmente, individuando le migliori proposte di preventivi per assicurazioni auto tramite il nostro comparatore.

La constatazione amichevole, nota anche come CID o Convenzione indennizzo diretto, è valida a tutti gli effetti come denuncia di un sinistro e di conseguenza, come modulo per avviare la richiesta di risarcimento. Il procedimento alla base della constatazione amichevole, come suggerisce il nome stesso, si basa sull’accertamento consensuale delle colpe legate alla dinamica di un determinato sinistro tra tutti gli automobilisti coinvolti. Per fare la constatazione amichevole è necessario riportare sul modulo, composto da 4 fogli in carta carbone che verranno suddivisi tra i due conducenti, tutte le informazioni richieste in modo dettagliato e chiaro.

Le informazioni da inserire nel modulo della constatazione amichevole sono diverse. Per prima cosa è necessario indicare il luogo e la data in cui è avvenuto l’incidente tra i veicoli. In seguito vanno inserite tutte le informazioni anagrafiche relative ai conducenti dei veicoli e ai contraenti delle polizze assicurative delle stesse vetture. Vanno inseriti, inoltre, anche i dati relativi al veicolo, ovvero tutte le informazioni che permettono di identificare in modo univoco una determinata vettura, infine anche i dati delle compagnie d’assicurazioni.

Un momento importante della compilazione della constatazione amichevole è rappresentato dalla descrizione della dinamica dell’incidente. Per chiarire, in modo preciso, tale dinamica è possibile sfruttare uno spazio apposito del modulo in cui si potrà rappresentare tramite un disegno o in forma scritta l’accaduto e le parti danneggiate dei veicoli coinvolti nel sinistro. Si tratta di un aspetto decisamente importante da realizzare con attenzione.

A completare il processo di compilazione del modulo della constatazione amichevole troviamo l’indicazione in merito alla presenza di eventuali feriti o di testimoni che hanno avuto modo di assistere al sinistro. Da notare, inoltre, che va anche inserita l’indicazione di un eventuale intervento da parte di una forza pubblica come Polizia Municipale o Carabinieri. Per completare il documento andranno inserite, possibilmente, le firme di entrambi i conducenti dei veicoli coinvolti nel sinistro. I documenti andranno poi recapitati, come descritto su di essi, alla propria assicurazione.

Completiamo l’articolo con al segnalazione di una guida esplicativa sulla compilazione del CID e su un modulo di costatazione amichevole da poter stampare:

Il CID, a cosa serve e come compilarlo in modo corretto

Il CID è un modulo di constatazione amichevole per sinistri stradali che viene sottoscritto congiuntamente dalle due parti coinvolte nell’incidente. Seguendo questo iter i contraenti coinvolti accelerano i tempi di risarcimento rinunciando di fatto al procedimento di liquidazione previsto dal decreto legge 23 dicembre 1976 n. 857 (divenuto poi legge 39 del 26 febbraio 1977 ).

Il CID non prevede limiti di valore ed ha tempi di risarcimento molto ridotti:

  • il veicolo viene sottoposto a perizia entro 10 giorni ed entro 15 giorni da tale perizia l’assicuratore provvederà al risarcimento della parte lesa;
  • se vi è un danno fisico il risarcimento deve avvenire entro 30 giorni dalla data di consegna dei referti medici.

Si può ricorrere al CID solo se l’incidente coinvolge due veicoli ed esclusivamente per danni materiali o danni fisici ai conducenti di lieve entità.

Ma vediamo nel dettaglio come compilare tale modulo, servendoci di un’utile infografica illustrata da simpatici personaggi:

Visualizza la versione in alta risoluzione

Il CID è stato sostituito dal CARD (Convenzione tra Assicuratori per il Risarcimento Diretto) a partire dal 1 febbraio 2007 mantenendo comunque le stesse caratteristiche descritte in questo articolo.